Abili a proteggere
Vai al sito della cooperativa Europe Consulting
 
Il 27 gennaio 1997 dieci soci fondatori costituiscono la Europe Consulting società cooperativa sociale di tipo B a responsabilità limitata.

Foto: assemblea della cooperativa sociale Europe ConsultingAi sensi della legge 381/1991, la cooperativa ha come obiettivo primario l'inserimento lavorativo di persone svantaggiate, attraverso la realizzazione dei più diversi servizi: dall'orientamento sociale all'accoglienza, dalla ricerca alla realizzazione di prodotti informatici o multimediali.

La Europe consulting è costituita da circa 30 soci lavoratori di cui più del 30% svantaggiati (persone disabili fisiche o psichiche, ex-tossicodipendenti, detenuti in misura alternativa).

La Europe Consulting in quanto cooperativa sociale rientra nella categoria delle ONLUS, organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

A fronte delle trasformazioni prodotte nella società contemporanea dai processi di globalizzazione, della crisi dello stato sociale e del prevalere della logica del mercato, i soci della Europe Consulting credono che lo sviluppo di una "solidarietà organizzata" sia non solo un elemento necessario per la costruzione di una società più a misura d'uomo, ma al tempo stesso rappresenti l'anello essenziale per assicurare al mondo un'autentica evoluzione: umana, morale e relazionale.

Per questo, ogni azione svolta dalla cooperativa pone al centro "la persona" intesa nel suo senso più ampio e più profondo; per questo ogni progetto realizzato tende ad diffondere una filosofia dell'accoglienza e dell'ascolto.

Di dimensioni relativamente piccole,e giovane (l'età media dei soci è 34 anni; quella dei lavoratori 30), è caratterizzata da una forte disponibilità umana ed intellettuale a sperimentare soluzioni innovative, a mettersi in gioco professionalmente, ad accettare compiti complessi, ad adattare i metodi alle risorse umane, invece del contrario.

Le attività e i progetti della Europe Consulting si sviluppano in vari ambiti, dall'inclusione sociale alla ricerca, dall'IT alla comunicazione, fino al customer service e all'organizzazione di piccoli eventi.

La cooperativa ha scelto di operare su servizi differenziati e qualificati, sviluppando così via via metodologie di inclusione sociale flessibili, in grado di coniugarsi di volta in volta, tenendo conto dei desideri dei lavoratori e delle esigenze operative. Tale orientamento, che lascia fuori dal raggio d'azione attività più generiche e meno qualificate, ha consolidato un approccio che intende l'inserzione professionale come "la persona giusta al posto giusto", anche quando il lavoratore presenta tutte le problematiche dello svantaggio.

Dal 2004 la cooperativa collabora con il Dipartimento della Protezione Civile, con cui ha realizzato il progetto al quale questo sito è dedicato.

Clicca qui per visitare il sito della Europe Consulting.