Vai al sito della cooperativa Europe Consulting
24/05/2011
Disabili, in Italia si spende troppo poco

Si spende troppo poco in Italia per la cura dei disabili. La spesa media per persona disabile è di 2.500 euro. Nel 2008 la spesa pubblica dei Comuni per i servizi e gli interventi erogati sul territorio è stata pari a 6,7 miliardi di euro. I dati sono stati diffusi dall'Istat nel Rapporto Annuale 2011. Si tratta di un "valore molto contenuto sia in rapporto al Pil, sia in rapporto alla popolazione residente", sottolinea il rapporto. Nel paese la spesa media pro capite si è attestata, infatti, a 111 euro.

Distanza fra Nord e Sud. Secondo l'Istat è proprio "l'area dell'assistenza ai disabili quella che maggiormente sottolinea la distanza fra aree geografiche: per una persona disabile residente in Italia la spesa media nel 2008 è di 2.500 euro, ma essa oscilla dai 658 euro del Sud ai 5.075 del Nord-est". La spesa media per abitante varia da un minimo di 30 euro in Calabria a un massimo di 280 nella provincia autonoma di Trento.

Il nuovo 'welfare' dell'aiuto informale che sta prendendo piede negli ultimi anni in Italia, nel 2009 ha penalizzato il Mezzogiorno, dove sono state aiutate meno famiglie per quanto i bisogni siano stati maggiori a causa di una povertà più diffusa (il 22,7% delle famiglie è povero contro il 4,9 del Nord), delle peggiori condizioni di salute degli anziani (dichiara di stare male o molto male il 29% degli anziani contro il 15% del Nord-est) e un maggior numero di disabili.

Nelle regioni del Sud le risorse per la disabilità hanno

assorbito appena l'8,4 per cento della spesa totale, che invece è stata pari al 58,6 per cento nel Nord dove, peraltro, i disabili sono di meno.

Il sostegno per gli anziani. Difficile anche la condizione delle persone della Terza età. La spesa media per anziano si è attestata a 117 euro, con valori compresi fra 59 euro al Sud e 165 al Nord-est. Oltre il 40 per cento delle risorse per interventi e servizi sociali a livello locale è stata destinata all'assistenza alle famiglie con figli.  Nel 2009 il 15,9 per cento delle famiglie residenti nel Mezzogiorno ha ricevuto aiuti dalla rete informale contro il 20,4 di quelle del Nord-est (erano il 15,3 e il 16,2 rispettivamente nel 1998). Anche i 'care giver' (coloro con oltre 14 anni d'età che forniscono aiuto gratuito a persone che non abitano nella stessa casa) al Sud sono il 21,8% contro il 31 del Nord-est.



Fonte: la Repubblica

ARCHIVIO NEWS
Invia questa news per e-mail Stampa questa news

Vai a homepage
Il progetto
I protagonisti
Vai a Il Dipartimento della Protezione Civile
Vai a La Cooperativa
Vai a Le attività
Vai a La ricerca
Emergenze e disabilità
Vai a Le procedure
Vai a Il soccorso e le tipologie di disabilità
Vai a Le tecniche di trasporto adeguate
Risorse
Vai a Link utili
Vai a Galleria
Vai a Video
Vai a News
Utilità
Vai a Lavora con noi
Vai a Contatti